Di Francesco: “Siamo un po’ masochisti, abbiamo riaperto una partita che pensavamo chiusa. E’ vero, molti pensano al Liverpool, ma l’euforia è meglio della depressione”

Furibondo a bordo campo, tranquillo e quasi distaccato davanti ai microfoni e alle telecamere televisive. Eusebio Di Francesco prende (i tre punti) e porta a casa, ma di sicuro non può dichiararsi soddisfatto.

Che fatica…
Abbiamo fatto molto bene nella prima mezz’ora, siamo stati meno lucidi nel concretizzare. Col passare del tempo è cresciuto il Genoa, poi siamo un po’ masochisti ed abbiamo riaperto la partita, pensando a quella successiva. Potevamo chiuderla, peccato, ce lo portiamo dietro da tempo.

Se non chiudi partite così rischi il patema d’animo fino all’ultimo…
Non posso dire che non hanno cercato di fare quello che chiedo. Mi sono rimesso nel 3-4-3 ed abbiamo ritrovato situazioni importanti. Quando cerchi di giocare e perdi palla in mezzo, abbiamo riaperto una gara che sembrava chiusa.

C’era il Liverpool nella testa?
Gira più intorno alla partita, c’era poca gente. Hai vinto 2-1, dovevi fare questo, se non vinci 4-0 stai pensando al Liverpool. Roma non è abituata a fare una semifinale di Champions è normale che ci pensano, io no. Dobbiamo fare bene ora per fare bene col Liverpool.

C’è il rischio di gestire male l’eccesso di euforia?
E’ meglio euforia che depressione. Dobbiamo arrivarci nel modo giusto, anche come abbiamo giocato oggi. Sono piccoli errori, oggi dovevamo tornare a vincere creando situazioni pericolose, non l’abbiamo chiusa ma sono contento.

Sei soddisfatto del centrocampo?
Sì, specialmente nella prima mezz’ora. Un po’ poco lucidi nell’ultimo passaggio per concretizzare l’ultimo passaggio. Hanno aggredito bene gli avversari e concesso poco possesso al Genoa. Siamo mancati nel concretizzare le occasioni che creiamo davanti.

Sabato farà riposare tutti contro la Spal?
C’è un equilibrio in tutto. Cambierò qualcosina, ma faremo di tutto per portare a casa i tre punti, cercando di mettere la formazione migliore per la partita, ma non do vantaggi a Semplici che è già molto bravo.

Settimana incredibile, stasera appena sufficiente…
Ci portiamo dietro gli errori del passato di questo campionato. Oggi la squadra è partita benissimo come concetti e voglia di giocare, ha creato tante difficoltà al Genoa. Dopo ci complichiamo la partita da soli a partita chiusa, facciamo tanti errori sotto porta. Concediamo pochi tiri agli avversari e veniamo subito puniti. La squadra comunque ha giocato una partita più che sufficiente.

Anche errori individuali: Gerson, Manolas, Florenzi…
Abbiamo fatto partite con margine di errore abbassato e altre meno. Con partite ravvicinate c’è il rischio che si perda lucidità. Oggi ho fatto un ampio turn over che mi ha dato risposte positive. Il Genoa è una delle migliori difese, ha perso pochissime partite, oggi una vittoria importantissima.

Written by