Attaccante con la …V: facilitò l’acquisto di Ancelotti

Nato e cresciuto nel Tufello, una delle borgate più popolari di Roma, entra in giovane età nel vivaio della Roma con cui vince due Campionati Primavera nelle annate 1972-1973 e 1973-1974. Il tecnico Nils Liedholm lo inserisce poi in prima squadra, nel ruolo di vice di Pierino Prati, esordendo quindi in Serie A. Nella stagione 1976-1977 viene dirottato in prestito al Como, in Serie B, per poi tornare nuovamente in giallorosso dove rimane per altri due anni.

Nel 1979-1980 viene ceduto in Serie C1 al Parma, nell’ambito dell’operazione di mercato che porta Carlo Ancelotti dalla società emiliana a quella capitolina. A seguire una lunga trafila tra cadetteria e semiprofessionisti, indossando le maglie di Campobasso, Pescara e Casertana.

Nel 1984 approda nell’Empoli dove ritrova Gaetano Salvemini, già suo allenatore a Caserta, che lo trasforma da attaccante a regista arretrato. Con la società toscana conquista nel 1986 la promozione in Serie A – la prima nella storia del club –, e l’annata seguente contribuisce alla salvezza della matricola, maturata all’ultima giornata del campionato 1986-1987. Chiude la sua parabola a livello professionistico nel 1988, dopo essere tornato a giocare per un’ultima stagione nella Casertana, in Serie C1.

Stiamo parlando di Valter (con la V e non la W) Casaroli, attaccante, nato a Roma, che ha da poco compiuto 60 anni (15 Aprile 1957).

Written by